*Dedichiamo questo post e ogni nostro intervento contro il terrorismo alla memoria del Carissimo Fratello Michel Renaud, Massone del Droit Humain, ucciso nell’attentato a Charlie Hebdo. 

Il fondamentalismo ha mietuto ieri ancora una vittima a Parigi

Nella capitale francese solo poche settimane fa è stato tentato l’assassinio di un giornalista nei pressi dell’edificio che ospita ancora oggi la redazione del settimanale Charlie Hebdo, già colpita duramente cinque anni fa.

Questa volta non si tratta di un giornalista. È Stato decapitato un insegnante perché cercava di formare uomini e donne liberi.

Mostrare delle vignette satiriche durante una lezione a scuola sulla libertà di espressione è stato il suo torto, e gli è costato la vita.

Le istituzioni ora reagiscono con comunicati e parole di condanna, ma non basta. È necessario non solo tutelare attivamente la libertà di espressione ma anche avviare una nuova cultura di tolleranza tra gli uomini.

Al cordoglio si unisce anche l’Ordine Massonico Misto Internazionale Le DROIT HUMAIN da sempre portatore di valori universali che si ispirano alla Libertà ed alla Fratellanza.

La Federazione Italiana promuove da tempo iniziative per tutelare la libertà di espressione nel nostro paese ed in Europa.

In questi ultimi giorni LE DROIT HUMAIN Italia ha aderito all’iniziativa promossa da Articolo 21  “Parole e non pietre” per una carta Europea per la dignità e la libertà di informazione, il dovere di informare, il diritto ad essere informati.

Per sensibilizzare su questo problema abbiamo già annunciato una tavola rotonda che si terrà nel mese di novembre e che approfondirà il tema “Massoneria e Diritti dell’Uomo, nella difesa della libertà di espressione di ogni persona” ma a seguito di quanto appena accaduto a Parigi, abbiamo deciso di estendere l’invito a partecipare come uditori tutti coloro che ne hanno il desiderio.

La videoconferenza quindi sarà aperta a tutti attraverso una iscrizione gratuita. Troverete gli aggiornamenti alla pagina Iniziative di questo sito.