Iniziative della massoneria nella società civile

Tempio centrale del Droit Humain

Questa Pagina è dedicata alle iniziative che la Federazione italiana dell’Ordine Massonico Misto e Internazionale LE DROIT HUMAIN progetta o promuove in seno alla società civile. Il nostro Ordine infatti progetta o promuove azioni concrete nel mondo dal 1893 e in Italia dal 1904.

Quelle in elenco riguardano l’anno massonico 2020-2021.

Le iniziative possono riguardare il territorio nazionale o specifiche province; può esserne lei la promotrice o aderire e farsene portavoce morale quando ideate da associazioni o istituzioni terze se ne ravvede l’importanza, l’urgenza e se esprimono i principi suoi propri tradizionali e fondanti, quali Libertà, Uguaglianza, Fratellanza. La forte vocazione sociale e civile del Droit Humain continua dalle origini ininterrottamente per il progresso dell’Umanità. Fin da quando Georges Martin fece incidere sulla porta del Tempio centrale la frase

Per tutta l’umanità la donna ha gli stessi doveri dell’uomo; allora deve avere gli stessi diritti nella famiglia e nella società.

LE INIZIATIVE A CUI ABBIAMO DATO VITA

essere donna e massone per difendersi dalla violenza
La Massoneria quale strumento di libertà per la donna – una videoconferenza.

13 marzo 2021 – in corso

La nostra Commissione Prospettive Sociali ha ideato una videoconferenza dal titolo “La Massoneria quale strumento di libertà per la donna“. Tre relatrici, tre donne libere si confrontano sul mondo attuale. Irene Sgro, 33° Grado appartenente al Droit Humain che testimonierà la sua lunga esperienza massonica e iniziatica; Emanuela Locci, storica della Massoneria dell’Università di Torino e Stefania Bartoccetti, fondatrice di Telefono Donna, una delle più importanti associazioni di volontariato e solidarietà familiare riconosciuto centro Antiviolenza da Regione Lombardia e membro di Comitato di Coordinamento del Tavolo Antiviolenza di Regione Lombardia. Discutono sugli strumenti utili alla Donna per la costruzione di un Sé interiore che sia forte e consapevole e potersi in conseguenza liberare dalla violenza e dal sopruso.

PARTECIPA COME PUBBLICO UDITORE!

Per partecipare come pubblico uditore alla videoconferenza “La Massoneria quale strumento di libertà per la donna” che si terrà sabato 13 marzo 2021 alle ore 17:00 su piattaforma Zoom, è sufficiente inviare una mail alla Commissione Comunicazione del Droit Humain all’indirizzo:

comm.comunicazione@droit-humain.it

indicando il vostro nome, cognome e un indirizzo email (se diverso) a cui recapitare l’invito contenete le credenziali d’accesso.

N.b. Facciamo presente che nel rispetto della riservatezza dei partecipanti (le modalità di tutela verranno inviate unitamente alle credenziali) la videoconferenza sarà registrata e che La Federazione Italiana del Droit Humain si riserva di pubblicarla su qualsiasi supporto e mezzo, nonché sulle sue pagine Social, istituzionali e sul suo canale YouTube.

Parole non pietre

L’INIZIATIVA A CUI ABBIAMO ADERITO

9/10/2020 – conclusa

La Federazione italiana dell’Ordine massonico misto e internazionale LE DROIT HUMAIN appoggia e condivide l’iniziativa promossa da Articolo21 “Parole non pietre” che si terrà a Perugia il 9 ottobre 2020, il cui obiettivo “é quello di  trasformare la Carta di Assisi nella prima carta europea per la libera di informazione”. Leggi l’articolo completo.

 

Massoneria: Ordine Massonico Misto Internazionale di Rito Scozzese Antico ed Accettato LE DROIT HUMAIN

L’INIZIATIVA A CUI ABBIAMO DATO VITA

novembre 2020 – conclusa

Nata dall’adesione all’iniziativa “Parole, non pietre” del 9 ottobre 2020, la Federazione italiana LE DROIT HUMAIN ha organizzato per sabato 28 novembre una videoconferenza dal titolo: “Massoneria e Diritti dell’Uomo, nella difesa della libertà di espressione di ogni persona”. L’intento è quello di sviluppare il tema e dialogare con chi ha desiderio di conoscere da vicino gli strumenti della Massoneria, in particolare quelli che contraddistinguono Le Droit Humain dalle altre Obbedienza massoniche. Se le parole sono pietre, levighiamole fino a farle diventare diritti umani.

Per saperne di più leggi questo post. Ringraziamo tutti gli utenti che vi hanno preso parte invitandoli alla prossima videoconferenza, di cui daremo notizia in questo pagina e sul nostro blog con una articolo dedicato.